Montenegro flop, Jovetic cercherà riscatto contro la Juventus: “Vincere sarebbe un segnale forte”

Non ce l’ha fatta il Montenegro, sconfitto per 3-2, in casa, dall’Austria la nazionale di Stevan Jovetic ha visto sfumare il sogno di qualificarsi per gli Europei del 2016. Una grande delusione per l’attaccante dell’Inter, che contro gli austriaci non ha nemmeno potuto dare il suo contributo in campo, rimanendo in panchina per tutta la gara, visti anche gli acciacchi fisici.

Sono stato di parola – ha detto Jovetic, come riferisce il ‘Corriere dello Sport’ – Ho ascoltato il mio corpo e non ho giocato“. E forse con lui in campo, in buone condizioni fisiche sia chiaro, le cose per il Montenegro sarebbero andate diversamente, chissà. “Sono ancora dispiaciuto per l’eliminazione – ha affermato Jovetic, come riferisce poi la ‘Gazzetta dello Sport’ – Ci abbiamo messo tutto il cuore ma non ce l’abbiamo fatta. E siamo stati anche un po’ sfortunati“.

La Federazione montenegrina ha mantenuto la promessa fatta all’Inter, risparmiando a Jovetic la trasferta in Russia, gara ormai ininfluente per i destini della nazionale slava, e rispedendolo ad Appiano Gentile così che possa proseguire con lo staff medico nerazzurro il recupero in vista del match con la Juventus di domenica prossima.

Jovetic, con la delusione ancora viva per l’eliminazione dalla corsa agli Europei, si rituffa nel campionato italiano e vede nel match contro la Juve l’occasione di riscatto… “Battere la Juventus sarebbe un gran segnale. Un segnale dei forti – ha affermato ancora l’attaccante nerazzurro alla ‘Gazzetta dello Sport’ – Se ho mai segnato alla Juventus al tempo della Fiorentina? Sì, uno, lo segnai allo Stadium. Sarà una bellissima gara, anche perché loro sono sempre la Juve“.

Jovetic vuol far di tutto per esserci, anche perchè senza di lui l’Inter, nelle ultime due gare, è incappata in una sonora sconfitta contro la Fiorentina e nel pareggio contro la Sampdoria… “E’ solo una coincidenza – ha affermato ancora JoJo – Siamo una squadra e nessuno è più importante dell’altro. Sono situazioni che capitano, adesso cerchiamo di riprenderci“.

La Juventus ha avuto un inizio di campionato terribile e si trova ancora nella parte medio-bassa della classifica, ma Jovetic non si fida… “Resta forte, fortissima, anche se ha infortunati – ha detto Jovetic – Perché comunque e sempre ci sono giocatore bravi, di grande valore. Adesso fra l’altro sta riprendendo il passo, per questo dico che serve stare attenti. E batterla sarebbe un grande passo, oltre che un segnale a tutto il campionato“.