Montali all’Inter? L’idea non è di Thohir… ma di Moratti

Voci che diventano indiscrezioni… indiscrezioni che potrebbero diventare conferme. La candidatura di Gian Paolo Montali come collante fra Pinetina, Palazzo Saras e Jakarta non è così improbabile, anzi. Il ruolo svolto all’Inter, egregiamente, da Lele Oriali e culminato con il triplete di mourinhiana memoria potrebbe essere occupato in futuro dall’ex Juventus e Roma.

Membro del cda e del comitato sportivo bianconero prima e coordinatore generale e direttore generale in giallorosso poi, Montali dopo un periodo di pausa è pronto a rigettarsi nella mischia. Il nome del quasi 54enne emiliano, potrebbe essere stato suggerito a Thohir dallo stesso Massimo Moratti, che avrebbe voluto l’ex ct della nazionale di pallavolo femminile, già un anno fa, per affiancarlo a Stramaccioni, tecnico che il dirigente conosceva bene negli anni delle giovanili romane.

Ai tempi, Montali aveva gentilmente declinato, forse anche per la situazione poco chiara in ambito tecnico. Ora, che il progetto Mazzarri sembra ben saldo, l’ex Roma potrebbe essere l’uomo giusto al momento giusto. D’accordo, non sarà un’interista, come richiesto dai tifosi, ma a conti fatti poi, contano solo i risultati.

Thohir, che ha in mente una riorganizzazione societaria, guarda molto anche a top manager esteri (con esperienza in Premier League) ma un uomo che conosce già le dinamiche del calcio italiano avrebbe sicuramente meno difficoltà a farsi valere fin da subito. Ma attenzione, niente fretta. Fino a giugno si andrà avanti con Branca e Ausilio, il ribaltone, se ci sarà, arriverà con la prossima stagione.

Fonte: goal.com