Milito: “Inter-Genoa, Mou mi ammazzò nello spogliatoio. Al 45′ mi disse…”

Non solo carezze. José Mourinho, nei confronti di Diego Milito, ha saputo usare anche il bastone. E’ successo durante Inter-Genoa, ottava giornata del secondo anno di Mou all’Inter.

La formazione nerazzurra stava giocando malissimo, Milito in particolare. Ed è lo stesso Principe a raccontare cosa accadde al 45′: “Stavamo giocando malissimo, io in particolare. Ero appena arrivato dal Genoa, stavo soffrendo quella partita. Era una partita super speciale per me. Entrammo nello spogliatoio e José mi disse: che ti succede? Non vuoi giocare contro i tuoi amichetti? Non sei tu oggi. Sei tutto baci e abbracci. Vuoi giocare con loro? Dimmelo che ti levo. Mi ammazzò? Sì, io non gli dissi nulla perché aveva ragione, si accorse subito di quel dettaglio. Era ovvio che volevo vincere ma stavo soffrendo. Nel secondo tempo giocai leggermente meglio ma alla fine pareggiammo 0-0. Ma mi è rimasto impresso che lui si accorse di questo dettaglio”.