Milito: “Derby: atmosfera speciale, il 4-0 è indimenticabile. Ora sogno…”

In vista del prossimo derby tra Inter e Milan, in programma domenica sera al ‘Giuseppe Meazza’, la redazione di InterChannel ha contattato un eroe del recente passato nerazzurro, che ai colori rossoneri ha fatto spesso male, protagonista della leggendaria stagione 2009-2010, quella del Triplete. Parola a Diego Alberto Milito, El Principe del Bernal.

L’attaccante del Racing Avellaneda esordisce: “Va tutto bene, sono pronto per affrontare la giornata di lavoro. Sto andando al campo di allenamento dopo aver portato i bambini a scuola”.

Sogno Copa Libertadores: ci credete?
“Stiamo andando bene, ci siamo qualificati dopo i gironi e ora continuiamo a sognare. Siamo convinti che possiamo fare bene, mi auguro che dagli ottavi di finale in si possa fare ancora meglio”.

Possibile un derby in famiglia contro tuo fratello Gabriel?
“Mio fratello gioca nell’Independiente, ma loro non giocano la coppa. Quindi, per il momento, non ci sarà alcun derby”.

Che ricordi hai dell”aria’ che si respirava prima del derby di Milano?
“La settimana che precede il derby è speciale, con un grande clima. Mi auguro che l’Inter possa vincere questa partita”.

Qual è il tuo derby preferito?
“Difficile dirlo, perché sono tutti belli. Forse il primo, quello vinto 4-0 giocando benissimo. Credo sia il match migliore”.

E il gol a cui sei maggiormente legato?
“Per fortuna sono tanti, ma magari quello dell’1-0 con mister Ranieri in panchina. Abbiamo vinto con quel bel gol di sinistro”.

Chi può essere l’uomo decisivo domenica?
“Credo che Palacio possa fare la differenza. Siamo amici, lui è un giocatore fantastico e ora sta facendo bene”.

Vedrai la partita?
“Giochiamo quasi in contemporanea, quindi non riuscirò a vederla. Appena finirà il nostro match guarderò il risultato”.

Credi sia possibile un’amichevole tra Racing Avellaneda e Inter?
“Mi piacerebbe tantissimo, sarebbe un sogno. Ne sto parlando con Zanetti e Ausilio, sarebbe bellissimo giocare un’amichevole al ‘Meazza’ davanti ai miei tifosi. Li ringrazierò per sempre per tutto quello che mi hanno dato, speriamo possa concretizzarsi questo mio sogno”.

Giocheresti un tempo con l’Inter e uno con il Racing?
“Vediamo, non sarà un problema (ride, ndr). La cosa più importante per una squadra come la nostra sarebbe il confronto con un top club come l’Inter”.

FONTEfcinternews.it