VIDEO – Milano in musica: Zhang canta per Suning, il Milan traduce l’inno in mandarino

Due vittorie su due in campionato, contro avversari storicamente ostici come Fiorentina prima e Roma poi. I tifosi, con il campo, dimenticano, per il momento, un mercato che ha portato Cancelo, Dalbert, Vecino, Borja Valero, Padelli e Skriniar, senza quel nome che fa sognare. Chi fa sognare, però, è Zhang, patron di Suning: fa sognare a Nanchino, nella festa di fine estata organizzata per i propri dipendenti. E qui, il proprietario nerazzurro, si veste da cantante e manda in visibilio il pubblico.

INNO IN MANDARINO – Zhang canta, il Milan, invece, è al lavoro per tradurre l’inno rossonero in mandarino. Scritto da Tony Renis, Li lo vuole far cantare da una star cinese per metterlo in commercio in Oriente. La Milano del calcio vince in campo, quasi incanta. E nel frattempo, canta.