Milan-Inter, è record di incassi: sicura la presenza di Berlusconi, dubbi su Moratti

Rispettivamente settima e nona in classifica, separate da appena un punto, Milan e Inter non si presentano ai nastri di partenza del Derby di questa sera nel loro momento migliore. E se Inzaghi non ha mai rischiato la panchina, dall’altro lato i nerazzurri hanno operato il cambio di allenatore proprio a soli sette giorni dalla stracittadina, richiamando l’indimenticato Mancini al posto del mai amato Mazzarri.

Nonostante questo, però, domenica sera a ‘San Siro’ si registrerà il tutto esaurito. In tribuna sicura la presenza di tantissimi vip, oltre a quella dei due presidenti Thohir e Berlusconi. Molto difficile invece che sugli spalti si veda Massimo Moratti, intenzionato a seguire la sua Inter dal salotto di casa.

In casa Milan, in attesa di festeggiare sul campo, a fare stappare lo champagne ci pensano i botteghini: 79.173 i biglietti venduti per un incasso record di 3.324.594 euro che supera quello fatto registrare in occasione dell’ultimo, sfortunato, Milan-Juventus.

Quello che si giocherà domenica sera sarà il primo Derby della Madonnina per tanti giocatori, da una parte e dall’altra. Diego Lopez, Menez, Bonaventura e Torres i debuttanti nelle file del Milan, M’Vila e Dodò in quelle dell’Inter, con Osvaldo e Vidic relegati in panchina.

Chiudiamo con una curiosità: l’unico Derby di Milano andato in scena il 23 novembre fu vinto dal Diavolo per 1-0 con goal di Serginho e Inzaghi in campo, correva l’anno 2002.

FONTEgoal.com