Messi: “Lautaro è straordinario, lo vorrei al Barcellona”

Intervistato dal Mundo Deportivo, Lionel Messi ha parlato del suo futuro, ma anche del futuro dell’attaccante dell’Inter Lautaro Martinez. Il Toro piace molto a Messi che lo vedrebbe bene insieme a Suarez:

Sa che non può mai lasciare il Barça. È quello che la gente chiede. La vedremo un giorno fuori di qui?
“L’ho già detto molte volte che la mia idea è che fintanto che il club e la gente continueranno a volermi da me non ci saranno mai problemi. Molte volte ho anche detto che mi piacerebbe rimanere qui e che siamo tutti bravi, il club, che le persone sono felici con la squadra che c’è, che c’è un progetto vincente e che continuiamo a lottare per tutti i titoli come abbiamo sempre fatto in questo club. Questa è la mia idea, resta in questo club. Voglio vincere un’altra Champions League, voglio continuare a vincere campionati e aspiro sempre a questo”.

Ma sa che la clausola che ha nel suo contratto che può andare gratuitamente in un altro club alla fine della stagione rende le persone ansiose?
“In realtà ho sempre avuto la decisione non solo grazie a quella clausola. In molte occasioni ho avuto la possibilità di lasciare il club, c’erano molti club interessati che erano disposti a pagare la clausola, ma in nessun momento mi è venuto in mente di andarmene. Lo ripeto ancora. Se il club vuole, nessun problema”.

Parliamo di Valverde e strettamente legato al licenziamento di Valverde è Abidal. Si vedeva che era arrabbiato. Cosa è successo ad Abidal per dire quello che ha detto e cosa è successo nello spogliatoio?
“Non so cosa gli sia successo per dirlo, ma penso di aver risposto perché mi sentivo attaccato. Ho sentito che stava attaccando i giocatori. E si dicono troppe cose, che lo spogliatoio gestisce tutto, che mette e toglie gli allenatori, attira i giocatori e soprattutto su di me. Come se avessi potere e prendessi decisioni. E mi dava fastidio sentire che una persona del club, un segretario tecnica … mettesse i giocatori nel mezzo di un licenziamento come quello dell’allenatore. È il segretario tecnico che prende le decisioni e deve farsi carico delle sue scelte. È lui che prende le decisioni. Ecco perché sono andato a chiarirlo, sapevo che non avrei potuto lasciare che il direttore sportivo mi attaccasse in quel modo”.

Abidal ci ha detto che non è impossibile per Lautaro e Neymar venire al Barcellona in estate. Com’è Lautaro?
“È spettacolare, ha qualità impressionanti, si poteva vedere che sarebbe diventato un grande giocatore, ora è esploso e lo sta dimostrando. È molto forte, ha un ottimo contro uno, fa un sacco di goal, nell’area combatte con chiunque, resiste, si gira. Ha molta qualità. È molto completo”.

Lautaro ha detto che ama Luis Suarez. Sarebbe una bomba metterli insieme.
“Vorrei che potessero venire tutti e combattere per tutto, la Champions League. Lautaro si somiglia molto con Luis, i due si muovono molto bene con il corpo, il modo con cui tengono la palla, il modo con cui caricano il tiro al momento del gol, hanno cose simili”.

Lo ritroverai anche nella Nazionale
“Nella precedente Coppa America ha fatto un grande torneo, con gol. La squadra ha finito per giocare bene, ha dimostrato che potrebbe essere affidabile. Nelle amichevoli amichevoli ha giocato in modo positivo, ora avremo un’altra possibilità con lui”.

Ha parlato molto bene di Lautaro. Lo stesso Suárez ha affermato che il Barça dovrebbe firmare un attaccante poiché ha già una certa età. Entrambi potrebbero convivere, uno che arriva nuovo e un altro con esperienza?
“Sì, come ho sempre detto, tutti i bravi giocatori alla fine si adattano e se devono giocare si accontentano. E Luis ha anche molta esperienza e potrebbe aiutare ad adattare Lautaro al club e alla Lega, ma sono tutte ipotesi”.