Mercato Inter: Ranocchia per arrivare ad Hamisk

Marek Hamsik
Marek Hamsik

Marek Hamsik piace all’Inter, ma costa troppo. Così, i nerazzurri pensano di inserire Andrea Ranocchia nell’operazione col Napoli. Dubbi Alvarez-Rolando.

Dopo un anno di lontananza, le strade di Walter Mazzarri e Marek Hamsik potrebbero reincontrarsi sotto la stessa bandiera. Ovviamente quella dell’Inter, che, nonostante le parole pronunciate domenica sera alla ‘Domenica Sportiva’ dal dg Marco Fassone, valuta attentamente la situazione dello slovacco del Napoli, protagonista di un’annata piena di difficoltà.

Hamsik non sta rendendo come nelle scorse stagioni, anche a causa di un infortunio che in inverno lo ha stoppato per varie settimane. L’ex bresciano lo sa, e non ha mai avuto timore di fare autocritica. A Napoli, comunque, rimane un giocatore simbolo. E costoso: per il suo cartellino il club azzurro chiede non meno di una trentina di milioni, cifra che scoraggerebbe qualsiasi pretendente italiana.

Quell’“ipotesi impercorribile” di cui parla Fassone, quindi, va letta proprio nell’ottica di un costo che l’Inter non può più permettersi. Anche se secondo ‘Tuttosport’ una soluzione, forse, ci sarebbe pure: la contropartita costituita da Andrea Ranocchia, che andrebbe a colmare i disagi del Napoli al centro della difesa e coprirebbe parte del costo di Hamsik.

Ipotesi, questa, ancora tutta da valutare. Così come è da valutare la presenza di Ricky Alvarez nel prossimo campionato. Il contratto del trequartista argentino va in scadenza nel 2016, e dunque di tempo per ragionarci su ce n’è ancora. Si è già iniziato, in verità, però tra la richiesta del giocatore e l’offerta dell’Inter balla una differenza di 700mila euro a complicare i piani nerazzurri.

L’ipotesi di vedere l’ex Velez Sarsfield lontano da Milano e dall’Italia potrebbe così non essere remota: lo seguono il Borussia Dortmund e l’Atletico Madrid. Ed è incerta anche la situazione di Rolando, che è in prestito dal Porto e che l’Inter spera di trattenere in maniera definitiva in estate. A 4 milioni, a fronte dei 6 richiesti dai portoghesi, si può chiudere.