Mercato: Branca punta su Roberto Insigne

L’Inter sul fronte del calciomercato continua a seguire giovani di grandi prospettive, come nuova strategia indicata in primis da Massimo Moratti. I nerazzurri hanno deciso di puntare su talenti da crescere in casa, e in cima alla lista di Marco Branca ora ci sarebbe Roberto Insigne, fratello del più celebre Lorenzo, che nell’ambiente napoletano viene indicato come un vero fenomeno.

QUESTIONE DI DNA. Evidentemente la famiglia Insigne deve avere qualcosa di speciale. Se Lorenzo in questa stagione, dopo lo sfavillante anni a Pescara, si sta confermando a grandi livelli anche in un club importante come Napoli, raggiungendo addirittura la Nazionale maggiore, ora anche Roberto, il fratello minore, sta cominciando ad attirare le mire di grandi club europei. Gioca nella Primavera del Napoli, ma fa cose da grande giocatore: 4 reti nelle prime tre giornate di campionato, e la fascia di capitano conquistato sul campo, decisione del tecnico Saurini, che ha cominciato a responsabilizzare il giocatore, che ha un talento fuori dal comune. Non a caso De Laurentiis ne aveva già preannunciato il futuro radioso, dichiarando qualche settimana fa: “Mentre voi ammirate Lorenzo, io ho visto e mi godo le doti di suo fratello Roberto“. Ed è dunque normale che ora anche un grande club come l’Inter abbia messo gli occhi su questo giocatore. Lo conferma anche l’agente di Roberto Insigne, in una intervista esclusiva a Soccerweb24.it: “L’Inter ha messo gli occhi sul suo assistito Roberto Insigne per l’ottica futura, ma allo stesso tempo Bigon avrebbe formulato un contratto da professionista da far firmare al giocatore, lei può fare chiarezza sulla situazione? Roberto Insigne è un giovane promettentissimo del panorama calcistico italiano, il Napoli ovviamente fa di tutto per tenerlo stretto a se. Per quanto riguarda le squadre di Lega Pro già l’anno scorso volevano averlo in prestito e anche quest’anno alcune hanno riproposto la richiesta, il Napoli avendo un programma ambizioso in primavera ritiene giuro tenerlo nell’organico in modo da poter ottenere un risultato importante. Una breve battuta sull’interessamento dell’Inter confronti di Roberto? Credo che l’Inter segua tutti i giovani interessanti e automaticamente segue anche Roberto Insigne. Però non credo che il Napoli sia una società che può liberarsi di un giovane di tale prospettiva a vantaggio di una diretta concorrente“. Insomma non c’è da stupirsi se un tale talento sia entrato nel mirino dell’Inter. E’ noto come Moratti abbia deciso di impostare le stretegie di calciomercato sui giovani, con lo scopo di far crescere giovani campioni nelle giovanili dell’Inter, esattamente come succede a Barcellona. Certo, in questo caso l’ostacolo principale risiede nel Napoli, che di certo non vorrà privarsi di una promessa di questo valore. Eppure gli ottimi rapporti fra i due presidenti potrebbero far evolvere presto la situazione a favore dei nerazzurri.

FILOSOFIA. Ed è proprio considerando questo nuovo corso nerazzurro, che vi rientrano alla perfezione altri due nomi che da tempo circolano alla Pinetina. Il primo è Sebastian Jung, 22enne terzino in forza all’Eintracht Francofort, che viene considerato nell’ambiente Inter come il vero sostituto di Maicon, anche perchè Jonathan non da garanzie nel ruolo. In alternativa, sul taccuino di Branca c’è anche Wallace, addirittura un classe 1994, terzino della Fluminense e della nazionale brasiliano under 21. Infine Alejandro Mazzoni, agente di Ezequiel Lavezzi, intervenuto su Radio Crc, ha smentito la possibilità di un passaggio a gennaio all’Inter: “No, non c’è nulla di vero in questa storia. Il Pocho vuole restare al Psg perché la concorrenza gli fa bene e perché quella di Parigi è per lui una sfida personale. Smentisco categoricamente l’ipotesi che porterebbe il Pocho in Italia. A Parigi troverà spazio anche perchè in questo inizio di stagione è stato espulso quindi è rimasto fuori due giornate, poi si è infortunato ma ha tanta voglia di giocare e dimostrare il suo valore“.

Fonte: sportevai.it