Medel è già insostituibile: 101 palloni giocati, 94% di precisione

Inter-Sassuolo 7-0 MedelPrestazione assolutamente favolosa quella di oggi di Gary Medel. Il centrocampista cileno, schierato in una squadra tutta votata all’attacco, ha giocato praticamente da solo in mezzo al campo, dominando in lungo e in largo la scena, lasciando le briciole al Sassuolo e consentendo sia ad Hernanes sia a Kovacic di dare ampio sfogo alla loro fantasia.

Le statistiche di Whoscored sul Pitbull sono oggettivamente clamorose: 101 i palloni toccati da Medel in 90 minuti, con il 94% di precisione nei passaggi e solo 3 falli commessi. L’ex Cardiff ha dominato in lungo e in largo, dando ancora una volta ragione alla dirigenza nerazzurra, che solo per lui ha fatto un’eccezione al regime di austerity, acquistandolo a titolo definitivo per 8 milioni di euro, da pagare comunque in tre anni.

Mazzarri, al termine della partita, ha lasciato intendere che saranno veramente poche le occasioni in cui rinuncerà al suo nuovo insostituibile: “Con sei giocatori offensivi in campo c’è bisogno di un metodista con le sue caratteristiche, altrimenti i conti non tornano. Oggi è stato fantastico”, ha spiegato il tecnico.

E Medel, intanto, ha fatto innamorare l’esigente pubblico di San Siro, che si è esaltato ad ogni suo tackle in mezzo al campo. Giovedì, contro il Dnipro, non ci sarà per squalifica ma se c’è un giocatore sicuro della maglia per la sfida di Palermo, quello è sicuramente il nuovo leader della mediana nerazzurra.

Fonte: fcinter1908.it