Meazza nerazzurro, ci siamo. L’ok del Comune

Continua a tenere banco il discorso stadio in casa Inter. La Gazzetta dello Sport aggiorna la situazione: “Il piano dell’Inter per ottenere la proprietà dello stadio Meazza attraverso la cessione del diritto di superfice piace al Comune di Milano e da Palazzo Marino, per la prima volta, non se ne fa mistero”.

“Quando il Milan avrà costruito la propria casa, la cessione del diritto di superfice è la prima strada da percorrere per consegnare in esclusiva il nostro stadio all’Inter, proposta che accogliamo con molto entusiasmo — spiega alla rosea l’assessore allo Sport di Milano, Chiara Bisconti —. È la modalità che usiamo per lo sport a Milano, utilizzata per altri nostri impianti importanti come il Pavesi per la pallavolo: anche per il Meazza la via può essere questa”.

Insomma, la strada sembra ormai tracciata: il Meazza sarà tutto nerazzurro, con il diritto di superfice che permetterà all’Inter di ottenere lo stadio per un certo periodo (99 anni), al termine del quale tornerà tra i beni del Comune. La Bisconti sottolinea: “Poniamo due condizioni: primo, la durata dell’accordo dovrà essere lunga e idonea affinché il club faccia gli investimenti per tutelare gli standard del Meazza. Secondo, dovrà esserci l’obbligo a carico dell’Inter di realizzare investimenti ingenti con cifre che quantificheremo più in là. Le concessioni decadranno se gli investimenti non saranno portati avanti”.

FONTEfcinternews.it