Meazza interista, Thohir va di fretta: pronto nel 2018, ecco il piano. C’è anche…

Sbarcato in mattinata a Milano, il presidente nerazzurro Erick Thohir, rimarrà nel capoluogo lombardo sino a martedì e l’agenda del tycoon è sempre pienissima di appuntamenti.

Tra i tanti incontri in programma, quello che sta  più a cuore del tycoon, è sicuramente quello con il sindaco di Milano Pisapia. Al momento, secondo quanto riportato da Tuttosport, non c’è ancora una data certa, ma il numero uno nerazzurro incontrerà il primo cittadino di Milano e l’assessore allo sport Chiara Bisconti per parlare del futuro di San Siro. Infatti, se il prossimo 10 marzo Fondazione Fiera darà l’ok al nuovo stadio del Milan nella zona Portello, la “Scala del calcio” diventerà la casa dei nerazzurri.

Sul tavolo di lavoro ci sarebbe già la bozza di un progetto che dovrebbe portare al via ai lavori dopo la finale di Champions dell’anno prossimo. La capienza dello stadio dovrebbe scendere a 56mila posti, con il terzo anello, rosso e blu, che dovrebbe essere adibito non più agli spettatori ma a  ristoranti e negozi, mentre quello verde rimarrà adibito ad ospitare le tifoserie avversarie. Thohir confida di completare il tutto entro la stagione 2018-’19, ma anche di poter allargare i discorsi alla zona dell’ippodromo del Trotto, dove si vorrebbe creare una cittadella nerazzurra. In tal senso, l’invito della Snai (proprietaria) alla Uefa di utilizzare l’impianto del Trotto per il villaggio della finale Champions 2016 è un’apertura al futuro utilizzo che ha in mente di farne Thohir.

FONTEfcinter1908.it