Mazzarri: “Vorrei Hamsik all’Inter”

Tuttosport ha intervistato in esclusiva l’allenatore dell’Inter Walter Mazzarri, che ha toccato molti punti interessanti. “Eravamo un cantiere, ora posso dire che siamo a buon punto nella costruzione dell’idea di squadra che ho in testa. Non sono un difensivista, il mio calcio si è basato sempre sulla velocità e la capacità di arrivare alla porta avversaria con pochi passaggi e i numeri degli attaccanti che ho allenato lo dimostrano. Non è vero che non credo nei giovani, guardate quanti ne ho lanciati con la Reggina e alla crescita al Napoli di uno come Insigne. A Napoli ho colto grandi successi, qualificandomi per quattro anni di fila alle coppe e vincendo una Coppa Italia dopo 20 anni nonostante avessi a disposizione mezzi tecnici ed economici diversi da quelli delle grandi squadre. Al mio addio, sono caduti dei paletti, tipo quello del tetto sugli ingaggi (che ora è molto simile a quello dell’Inter), che con me erano irremovibili. Non so perchè la società azzurra si sia comportata così, ma è un dato di fatto. Totti è da Mondiale e il giocatore che vorrei allenare sempre è Hamsik, il top dal punto di vista tecnico, tattico e dei comportamenti”.

Fonte: calciomercato.com