Mazzarri: “Sette palle-gol sbagliate. Questo è il problema”

Walter Mazzarri. L’incubo di un’altra sconfitta. L’alibi (eventuale) dell’ennesimo rigore non concesso (Cofie, mano). Le parole del tecnico che cerca -fino a quando?- di salvare il salvabile.
“Inutile parlare ancora di rigori, non dati. Mi fa piacere che ne parli chi di dovere (e si rivolge a Paparesta, sui Canali Premium ndr), ma oltre non voglio andare: me lo sono imposto. Fra l’altro, parlare di un episodio in una partita nella quale abbiamo avuto sette palle-gol e non le abbiamo sfruttate, mi pare riduttivo”.
E allora, cosa dire di quest’altra sconfitta? “Abbiamo perso, ma abbiamo giocato bene, su un campo difficile e contro una squadra in un buon momento. Abbiamo creato tanto, gioco e occasioni. Ma purtroppo ci gira tutto male. Anche contro il Chievo non si era andati male, ma poi dovevamo commentare l’uno a uno. Stiamo migliorando, prima o poi i frutti del gioco e del lavoro verranno. Non può andare sempre male”:
Mercato di gennaio: mancano due settimane. Che cosa si aspetta? “Non vedo l’ora che finisca, così non devo più rispondere allo steso modo alla domanda che logicamente mi viene fatta. Sono qui per allenare l’Inter e cercare di venir fuori da questo momento negativo, quanto a risultati”.

Fonte: Sport Mediaset