Mazzarri sbotta: “Adesso parlo io”

Udinese-Inter di Coppa Italia, giovedì sera al Friuli. Se vale molto per Guidolin, in crisi, vale molto di più per Mazzarri, che vive un momento difficile. E alla vigilia, il tecnico nerazzurro si offre a riflessioni e altro. Per dire la sua a proposito dell’Inter di Stramaccioni, del confronto col Milan, dell’obiettivo Coppa Italia e della polemica sul perché non schiera le due punte. Ecco quel che dice Mazzarri.

L’Inter di Stramaccioni meglio dell’Inter di Mazzarri, dopo 18 gare. “Io vorrei che i tifosi dell’Inter, che sono attenti e competenti, non fossero fuorviati da queste informazioni che non sono complete – la replica del tecnico -. Non scordiamoci quanti punti ha fatto questo gruppo che io ho ereditato nel girone di ritorno dell’anno scorso (19 in 19 partite, ndr). Il rapporto va fatto su come è finito il campionato e guardare il fatto che quelli che hanno finito il campionato l’anno scorso, l’hanno iniziato con me. E non c’è paragone. (Oggi i punti sono 31 in 18 gare, ndr)”.

L’orgoglio di avere 9 punti più del Milan. “L’anno scorso il Milan è arrivato terzo con la stessa rosa che è ripartita quest’anno e in più ha avuto dei giocatori in arrivo dal mercato. E in questo momento tra noi e loro ci sono 9 punti di differenza. E in questo discorso io non entro, se non mi ci si porta”.

Obiettivo Coppa Italia. “Io credo che quest’anno gli obiettivi precisi sono quelli che ho detto il primo giorno. Bisogna affrontare ogni gara come fosse una finale, per crescere, per tornare a essere competitivi. E ben venga che sia in Coppa Italia”.

E a proposito della polemica sulle due punte: “Purtroppo Icardi, dato che il ritornello è perché non si gioca con due punte, non potrò averlo per dei problemi in seguito all’operazione che ha avuto. Tengo a precisare che due attaccanti, Milito e Icardi, non li ho mai avuti a disposizione. Quindi chi vuole criticare stia un pochino più attento a questi aspetti”.
Intanto l’allenatore nerazzurro ha diramato la lista dei convocati per la sfida in Friuli di giovedì sera contro l’Udinese. Icardi, non ancora al meglio, è out; subito arruolato invece il neo acquisto Ruben Botta. Questa la lista dei 21: Handanovic, Carrizo, Castellazzi, Jonathan, Zanetti, Juan Jesus, Andreolli, Campagnaro, Ranocchia, Samuel, Rolando, Nagatomo, Kovacic, Alvarez, Guarin, Mudingayi, Kuzmanovic, Cambiasso, Palacio, Botta, Milito.

Fonte: Mediaset Premium