Mazzarri pensa ad un attacco stellare: Palacio, Milito e Alvarez.

Walter Mazzarri ha un sogno nel cassetto e potrà realizzarlo solo se avrà a disposizione il vero Milito. Le squadre del tecnico di San Vincenzo hanno sempre avuto qualità offensive importanti ed è facile pensare che lui ci voglia provare anche con i nerazzurri.

La sua idea sarebbe quella di riproporre i “tre trenori” come ai tempi del Napoli. A quel tempo lui insistette molto su  Cavani, Hamsik e Lavezzi (poi sostituito da Pandev), e ora ci proverà anche con Milito, Palacio e Alvarez. Lui gli uomini di classe li vuole in campo perché sa che possono fare la differenza. Ora, il tempo ci dirà se sarà così ma intanto il mister nerazzurro ha dovuto fare scelte diverse dovute al fatto che l’Inter veniva da una stagione piena di problemi. Mazzarri ha subito capito che la i nerazzurri avevano bisogno di stare un po’ più coperti e di certezze in fase di non possesso dopo i tanti gol incassati nel 2012-13 (57 solo in campionato). Sin da subito ha preferito apsettare, anche perché, a parte Milito, anche gli altri due centravanti in rosa Icardi e Belfodil, necessitavano di un inevitabile periodo di adattamento dopo essere arrivati in un top club come l’Inter da formazioni di media classifica. Ecco perché è partito “snaturando” un po’ Palacio nel ruolo di centravanti, ha messo Alvarez alle sue spalle e ha puntato su due mezzali come Guarin e Taider.

Fonte: Fcinter1908.it