Mazzarri non nasconde la pressione: “L’abbiamo creata noi. Con la Fiorentina gara difficilissima”

MazzarriSettimana non semplice per Walter Mazzarri. Il tecnico dell’Inter, contestato dai suoi tifosi dopo il pesante ko contro il Cagliari, è intervenuto in conferenza stampa, in un clima di alta tensione, alla vigilia della sfida del Franchi contro la Fiorentina.

“La pressione l’abbiamo creata noi stessi dopo il Cagliari – ha dichiarato l’allenatore nerazzurro – e contro gli azeri abbiamo reagito. Le critiche? Sono già cosa scriveranno alcuni giornalisti dopo una sconfitta. Mi dispiace solo che queste cose influenzino i tifosi. Per un tecnico è più facile lavorare con le vittorie, con un morale più alto per poter incidere maggiormente nella testa dei giocatori. Con la Fiorentina sarà una partita difficilissima, che non dà punti di riferimento e gioca bene al calcio, e questo ci rende tutto più complicato”.

Quindi sulla stanchezza della squadra nella sfida di Europa League vinta contro il Qarabag: “Le energie vengono consumate non solo per questioni muscolari, con corsa, salti e cambi di direzione. – ha spiegato – Molto volte entra in gioco anche il cervello, producendo molto di più di un muscolo. Questo conferma quanto ci tengano i nostri giocatori, che vorrebbe mangiare il campo e l’avversario. Io ci lavoro alla ricerca della giusta dose, il calcio è attenzione, non tensione. Dobbiamo isolarci da tutti, considerando che all’Inter le pressioni sono maggiori”.

Per qualcuno occorre lavorare sul temperamento della squadra: “Io in panchina posso dire qualunque cosa, – ha affermato Mazzarri – anche se a volte devo mettere la mano perché siamo controllati. Io parlo per stimolarli, cercando di tirare fuori tutto da loro. Il tecnico, come già capitato altre volte, può andare incontro a termini forti”.

Fonte: goal.com