Mazzarri: “Kovacic mi dà soddisfazioni. Thohir c’è”

“Io respiravo lo stesso, i polmoni li ho buoni anche se fumo tanto”. Debutta così Walter Mazzarri ai microfoni di Cielo. Mazzarri che malgrado il freddo è rimasto in camicia: “Sì, ma a momenti toglievo anche quella. Avevo mucho calor”. Sui fischi precisa: “Non mi sono rivolto a nessuno, pensavo alla partita. Non ho nemmeno pensato a questa cosa, poi ci sono state strumentalizzazioni. Ho sentito il pubblico che apprezzava quando giocavamo bene, sia col Napoli che oggi ho sentito un bell’ambiente”.

Ma quanto è difficile lavorare in condizioni così, tra presidenti che non ci sono o che vanno via, e parole che vengono magari interpretata male? “Questo succede… Però posso garantire che il presidente c’è, ci supporta tutti, è presente e siamo contenti. Siamo molto uniti sotto questo aspetto, sapevamo che qualche incidente di percorso poteva starci. Poi se c’è gente che non vuole capire, andiamo avanti…”. Condò parla di “una delle migliori Inter della stagione” ed esalta Mateo Kovacic, pur esprimendo preoccupazione per Rodrigo Palacio: “Ottime parole le sue, ma per Palacio bisogna tenere conto dell’infortunio. Non ha la lucidità necessaria per fare gol, il miglior Palacio non lo abbiamo mai avuto ma stasera ha fatto molto bene. Speriamo che i gol non segnati oggi vadano dentro alla prossima. Kovacic sta crescendo in modo vertiginoso, ha imparato tante cose, ha sposato il nostro progetto. E’ uno di quelli che mi sta dando più soddisfazioni”.

Fonte: fcinternews.it