Mazzarri: Inter prigioniera del FPF. Se le cose precipitano idea Vecchi?

L’Inter oltre alle difficoltà tecniche è anche alle prese con quelle economiche. Ecco, uno dei motivi per cui la posizione di Mazzarri è ancora salva è proprio quest’ultimo. Infatti, il prossimo 7 novembre i nerazzurri si dovranno presentare a Nyon per garantire e convincere l’UEFA che, pur essendo fuori dai parametri del fair-play finanziario, ha intrapreso un percorso di aumento dei ricavi e di riduzione dei costi. E andare a Nyon con una spesa extra non si può.
Secondo la Gazzetta dello Sport, a seguito di ciò, in caso di tracollo della squadra l’Inter potrebbe essere affidata all’allenatore della Primavera Vecchi che non costerebbe nulla, piuttosto che i vari Mancini, Zenga o Leonardo.

Fonte: fcinter1908.it