Mazzarri insinua il dubbio: goal di Icardi è regolare?

MazzarriSi dice che Walter Mazzarri se la prenda un po’ troppo con gli arbitri quando le cose vanno bene, ma sospetti sul goal annullato a Icardi contro il Palermo questa volta erano fondati.

“Un secondo gol regolare probabilmente lo avevamo segnato… “, ha detto Mazzarri nel post partita. Inizialmente la scelta dell’arbitro di annullare la rete di Icardi sembrava corretta, ma le nuove regole del fuorigioco rischiano di dare ragione al tecnico dell’Inter.

A differenza del primo goal annullato a Vidic – dove Osvaldo, in posizione di fuorigioco, va a contendere il pallone sia al compagno che al marcatore – la posizione di D’Ambrosio in occasione del 2-1 non convalidato ad Icardi non è da considerarsi di fuorigioco attivo.

D’Ambrosio, infatti, non disturba gli avversari, nè contende il pallone a Vidic e quindi non influisce sul proseguio dell’azione che porta al goal di Icardi, la cui posizione iniziale di fuorigioco non conta. In conclusione, alzare la bandierina è stato probabilmente un errore, ma c’è da dire che le regole del fuorigioco cambiano di anno in anno e la terna arbitrale ha pochissimo tempo per decidere.

Oltre ad aver mancato i tre punti, a Palermo l’Inter ha anche interotto la striscia d’imbattibilità della porta di Handanovic dopo 453 minuti. Svaniscono dunque le possibilità di eguagliare il record precedente di Mancini: “Abbiamo subito messo fine alle voci del record d’imbattibilità facendoci gol da soli”, ironizza Mazzarri nel post partita.

Chiuso il capitolo Palermo, l’Inter si prepara alla sfida casalinga contro l’Atalanta. Per l’occasione a San Siro ci sarà il presidente Thohir, che prenderà parte al Cda nerazzurro di giovedì e assisterà anche al match contro il Cagliari (sempre a San Siro) prima di partire nuovamente per l’Indonesia.

E proprio da Jakarta, il presidente nerazzurro ha espresso parole d’elogio per il popolo interista: “I tifosi bisogna renderli come uno dei proprietari del club: io gestisco la società che però appartiene a loro”.

Fonte: goal.com