Mazzarri guarda avanti: “La fiducia di Thohir e dei tifosi mi dà forza”

Walter Mazzarri è uno degli allenatori più chiacchierati degli ultimi anni. E’ quello del miracolo-Sampdoria, del Napoli in Champions, del ‘nessun esonero’. Per molti è un condottiero per altri (gli avversari) spesso è un arrogante e come si dice in gergo un ‘piangina’. Ma come sa il tecnico dell’Inter, bene o male, l’importante è che se ne parli.

In eclusiva alla ‘Gazzetta dello Sport’, il primo allenatore dell’era Thohir si confessa a 24 ore dall’uscita della sua biografia: “All’Inter mi sono trovato di fronte ad uno scenario diverso da quello che avevo immaginato (in riferimento al cambio societario ndr). Però con i se e con i ma non si fa la storia: come sempre, cercherò di trasformare in positivo una situazione imprevista e complicata. Per me questo è solo uno stimolo in più”.

‘Noi non siamo stupidi, lo vediamo chi sta lavorando e chi no: avanti mister’. Parole e musica della Curva Nord dell’Inter nel match casalingo contro il Chievo. Messaggio che Mazzarri non può far altro che commentare in maniera positiva: “Ci sono ancora molti margini per valutare questa stagione in modo positivo, perché ci crediamo tutti. E già solo quello che mi hanno scritto i tifosi mi ripaga di tutte le difficoltà. I tifosi possono dare una forza che loro neanche immaginano”.

Nel 2014 appena apertosi, tre sconfitte e due pareggi fra campionato e Coppa Italia, sono un segnale. Ma cosa sta succedendo a questa Inter? “Noi dobbiamo aiutarci da soli, mettendoci come minimo sullo stesso livello delle avversarie a livello di corsa e di attenzione. Per la condizione fisica, questa settimana lavoreremo sulla brillantezza; per il resto, va migliorata la lucidità nella ricerca della soluzione giusta, perché io la vera involuzione nel gioco dell’Inter trovo sia questa: non siamo più tranquilli nell’ultima giocata”.

Mazzari chiude così: “All’Inter finora non ho avuto bisogno di impormi, anzi in questa fase difficile ho sentito la volontà di affidarsi alla mia esperienza. Anche domenica scorsa e anche con Thohir: la sua fiducia continua ad andare oltre i singoli risultati del momentoA proposito di quello che stiamo ottenendo, dico che i conti li facciamo alla fine”.

Fonte: goal.com