Mazzarri e l’autogol di Branca

Mazzarri alla Mourinho: il tecnico livornese ha impiegato poco tempo per prendere in mano l’Inter dentro e fuori dal campo. Basti pensare a quanto successo domenica sera, quando a fine partita l’allenatore ha deciso in prima persona di non rilasciare dichiarazioni dopo il rocambolesco pareggio per 3-3 col Torino. Premesso che il silenzio stampa non fa mai bene, a sorprendere è l’inversione di gerarchie nell’organigramma nerazzurro: infatti in questo modo Mazzarri ha di fatto scavalcato Branca.

Tanto per fare un esempio, al Milan è Galliani che decide se far parlare Allegri e non viceversa (tra l’altro sabato sera l’ad rossonero non ha concesso a Sky l’intervista di Kakà come ripicca per una domanda non gradita di Boban su Balotelli). Il direttore tecnico dell’Inter si è presentato davanti alle telecamere un po’ spaesato, lanciando qualche frecciatina agli arbitri per poi tirare subito indietro il braccio. Sinceramente non abbiamo capito la tesi del suo discorso.

Il nuovo proprietario indonesiano Erick Thohir è un magnate nel mondo della comunicazione e ovviamente dà molta importanza a questo aspetto. A prescindere dagli acquisti più o meno azzeccati che ha fatto come tutti gli altri suoi colleghi, Branca presenta delle evidenti carenze proprio dal punto di vista comunicativo e dell’immagine, che invece sono i punti di forza del brasiliano Leonardo, sempre più candidato a prendere il suo posto a fine stagione.

Fonte: calciomercato.com