Mazzarri: ”Con la società nessun disaccordo, Alvarez e Jonathan i più sorprendenti”

Ennesima intervista settimanale per Walter Mazzarri, l’allenatore dell’Inter ha parlato alla rivista Football Magazine, queste le sue parole:“L’Inter da fuori mi ha sempre affascinato, da dentro noti subito la mano del presidente Moratti. Mi ritengo un allenatore preparato ed intelligente, ho sempre avuto un rapporto onesto con la società, aspetto fondamentale con la crisi economica che il nostro calcio sta avendo, per me l’importante è avere sempre le stesse vedute e gli stessi obiettivi, puoi lavorare su tutto, tattica, psicologia, fisico ma poi i giocatori con talento e qualità fanno sempre la differenza, oggi non esiste il minimo disaccordo tra me è i dirigenti. Da quando sono arrivato io a parte Campagnaro e Taider il resto della squadra è la stessa che ha finito nona il campionato scorso, con il nostro lavoro siamo riusciti a rivalutare alcuni elementi, Alvarez ad esempio mi ha dimostrato di avere doti atletiche che non pensavo, stessa cosa Jonathan, la sua qualità e la sua tecnica sono stati aspetti sorprendenti”. 

Fonte: europacalcio.it