Mancini vuole Van Persie

Sarebbe Robin Van Persie il primo vero colpo di mercato della nuova Inter targata Mancini. Ne è sicura la stampa inglese. Stando al ‘Telegraph’, l’operazione potrebbe però concretizzarsi solo a fine stagione, quando il 31enne attaccante olandese avrà solo un anno di contratto col Manchester United. Il giocatore, rimanendo ai Red Devils, incasserebbe un bonus da 10 milioni di sterline concordato due anni fa, quando accettò di lasciare l’Arsenal per l’Old Trafford, ma l’avventura nerazzurra potrebbe tentarlo. Anche perché allo United non sono poi tanto convinti di offrirgli il rinnovo visti i problemi fisici ricorrenti e un rendimento che in questa stagione è stato al di sotto delle attese, con appena tre gol in campionato.

AFFARE LOW-COST – E Mancini, che ai tempi del City ha spesso e volentieri rimuginato sul mancato ingaggio di Van Persie (alla sua prima stagione coi Red Devils siglò 26 gol, risultando decisivo per la conquista del titolo a spese dei cugini), lo accoglierebbe a braccia aperte, ritenendo che l’olandese farebbe ancora la differenza in un campionato meno intenso come la serie A. Si tratterebbe inoltre di un affare low-cost, con l’Inter che potrebbe assicurarsi il giocatore per circa 12,5 milioni di euro. Per gennaio, invece, i nerazzurri potrebbero andare su Selcuk Inan, centrocampista del Galatasaray che il Mancio ha già allenato in Turchia. L’eliminazione da Champions ed Europa League – riporta ‘Talksport’ – potrebbe costringere il club a fare cassa a gennaio e Inan è il principale indiziato. Occhio, pero’, alla concorrenza di Everton e Leicester.

FONTERepubblica.it