Mancini: “Troppi errori, c’è bisogno di esperienza e qualità. EL? Diventa dura”

Intervenuto negli studi della Rai dopo la partita contro la Juventus,Roberto Mancini continua la sua analisi delle difficoltà nerazzurre a livello di campo e di personalità. Ennesima occasione persa per l’aggancio al treno europeo, vista la brusca frenata della Sampdoria contro la Lazio. Ecco le parole del tecnico jesino.

L’Inter poteva andare sul 2-0, ma alla fine è arrivato il pareggio della Juventus e poi il raddoppio bianconero. Cos’è successo? 

“Sul 2-0 ci siamo andati, ma ce l’hanno annullato. Al di là di questo, abbiamo anche giocato bene ma poi i gol bisogna farli. Ci manca la cattiveria agonistica costante per chiudere la partita”.

E’ difficile ora l’Europa? 

“Sì, ora la corsa si fa davvero difficile”.

Troppi errori individuali? 

“Sì, troppi, troppi errori. Non possiamo fare certi sbagli, siamo l’Inter. Dobbiamo fare il salto di qualità, bisogna avere giocatori che hanno tecnica ed esperienza, creare un gruppo solido che sappia gestire la pressione e alzare il livello della rosa”.

Cosa vi ha detto il Presidente Thohir? 

“Sicuramente Thohir è dispiaciuto, non riusciamo a dargli una gioia. Era anche il compleanno di Massimo Moratti, volevamo regalargli la vittoria. Dispiace”.

FONTEfcinternews.it