Mancini: “Tornare dove hai già vinto è difficile, mi sono preso il rischio. La Champions è fondamentale perché…”

“E’ sempre difficile tornare in un club dove hai già vinto scudetti e coppe varie, perché è impossibile fare meglio. Ma quando mi hanno chiamato per tornare ad allenare l’Inter, mi sono preso tutti i rischi del caso perché è molto difficile”. Debutta così Roberto Mancini, allenatore dell’Inter, nel corso di un’intervista rilasciata al Guardian.  Mancini che quest’anno si ritrova a dover fare a meno, così come il Milan, della vetrina europea: “Inter e Milan hanno sempre giocato in Champions League, ma in questo momento entrambi i club devono migliorare”.

Mancini ripercorre il momento del suo ritorno in nerazzurro: “Non è mai facile arrivare a stagione iniziata. Perché non conoscevo tutti i giocatori e ho dovuto cambiare tutto il sistema di gioco.  Quest’anno abbiamo iniziato la stagione insieme con gli altri giocatori nuovi”. E per questo campionato il Mancio prevede: “Sarà una stagione lunga, credo che tutti i club avranno dei problemi così come noi perché sarà impossibile vincere tutte le partite. L’obiettivo è la Champions League, forse se dopo 30 partite siamo al top della classifica possiamo pensare allo scudetto ma al momento penso sia difficile perché Juventus, Napoli, Roma sono meglio attrezzate di noi. L’Inter ha vinto la Champions League cinque anni fa, penso che quello sia il suo livello. E’ importante tornare a giocarci il trofeo il prossimo anno”.