Mancini striglia Icardi: “Niente scuse, corri di più”

Aveva fatto discutere lo sfogo di Mauro Icardi dopo la vittoria di misura dell’Inter sul Bologna, con l’argentino che senza troppi fronzoli aveva detto chiaramente di ricevere pochi palloni giocabili in area di rigore dai compagni, puntando il dito indirettamente contro il gioco praticato dal suo allenatore Roberto Mancini.

Ieri, nella conferenza stampa ad Appiano Gentile alla vigilia del confronto contro la Roma, il tecnico jesino ha risposto al suo centravanti, usando parole non certo morbide verso il capocannoniere uscente della Serie A.

“Lui e Jovetic hanno giocato poche partite insieme, ma i giocatori quando non arrivano i palloni se li vanno anche prendere… – ha puntualizzato Mancio – Comunque non è vero che Mauro ha ricevuto solo 4 palloni: quelli li ha avuti solo a Palermo, quindi sono almeno 5″.

“Credo che Mauro con la sua frase volesse dire che bisogna conoscersi meglio con gli altri giocatori. – ha proseguito l’allenatore nerazzurro – Gli attaccanti tendono a trovare delle scuse quando fanno pochi goal, lo facevo anche io, magari si dà la colpa ad altri… Poi uno non segna per varie ragioni, perché arriva tardi sul pallone, perché sbaglia mira, perché non si muove bene, ma non credo Mauro ce l’avesse con qualcuno. Perché segnamo poco? E’ una cosa strana, che non mi spiego”.

Il messaggio a Maurito, fra le righe, arriva forte è chiaro: “Se vuoi più palloni, devi correre di più”. E ora per il big match contro la Roma, secondo quanto riferisce ‘Il Corriere della Sera’, l’argentino potrebbe addirittura finire in panchina: Mancini starebbe infatti pensando di mandare in campo una coppia offensiva più collaudata, ovvero quella composta dagli ex viola Stevan Jovetic ed Adem Ljajic.