Mancini: “Siamo guariti. Icardi deve esultare”

A Rai Sport ha parlato il tecnico dell’Inter Roberto Mancini, dopo il successo ottenuto dai suoi contro il Palermo per 3-0: “Oggi l’importante era la vittoria, ci mancavano solo i tre punti e posso dire che ora siamo guariti. I ragazzi si meritavano una serata più tranquilla, ora dobbiamo continuare a lavorare perché ci sono alcuni errori che non dobbiamo commettere”.

SULLA NON ESULTANZA DI ICARDI – “Icardi è giovane, deve crescere. E’ un bravo attaccante, ha il gol nel sangue e la non esultanza è uno strascico di quanto accaduto domenica scorsa. Il gol, però, è la cosa più bella e un giocatore deve esultare”.

SULLA PARTITA – “Oggi abbiamo vinto e questo cambia tutto. Per me non c’è grande differenza tra l’Inter di Napoli e quella di Torino. La squadra è sempre migliorata e questa è una cosa importante”.

SULLA FASE DIFENSIVA DA MIGLIORARE – “Basta non sbagliare i passaggi in uscita. Sono comunque contento per la squadra, aveva bisogno di una serata buona”.

SU SHAQIRI – “Lui può giocare sia come esterno che come trequartista. Forse dietro alle due punte si trova meglio. Per noi la cosa più importante è l’atteggiamento della squadra”.

SU BROZOVIC – “E’ un centrocampista completo. E’ giovane, gli serve la condizione migliore e ha bisogno di quattro-cinque mesi per ambientarsi al meglio. Nel prossimo campionato potrà diventare ancora più forte. Abbiamo preso, comunque, un ottimo giocatore”.

SUL TERZO POSTO, SE IMPOSSIBILE – “Nelle cose bisogna sempre crederci, altrimenti diventano impossibili”.

FONTEcalciomercato.com