Mancini non si sbottona: “L’obiettivo dell’Inter è…”

L’Inter conferma il suo magico momento e rifila 4 goal anche all’Udinese, restando così in testa alla classifica del campionato. E a fine partita l’umore del tecnico nerazzurro Roberto Mancini ,intervenuto ai microfoni di Sky Sport, non può che essere dei migliori.

“Sapevamo che questo era un campo difficile contro una squadra in condizione e nel suo miglior momento – dice – Abbiamo sfruttato le situazioni favorevoli che ci sono capitate. Abbiamo sofferto sfruttando i palloni buoni”.

Mancini ha scelto lo spagnolo Montoya dal 1′, e l’ex Barcellona non ha demeritato. Altro segnale positivo. “All’inizio non avevamo un undici fisso. Abbiamo continuato così, coinvolgendo tutti. E’ un aspetto positivo e allora continuiamo così” dice ancora Mancini.

E’ un’Inter completamente cambiata rispetto all’anno scorso: “Il nostro obiettivo è quello di tornare in Champions. Anche quando abbiamo perso abbiamo sempre cercato di recuperare fino alla fine. Penso dipenda dal fatto che tra i giocatori si è creato un certo feeling. Poi il gioco migliorerà e i goal verranno, ma intanto è importante avere una squadra con voglia di lavorare”.

Ancora su Montoya: “E’ un ragazzo serio che era un po’ in difficoltà. In difesa volevo cambiare un po’ meno, per questo non giocava. L’ho fatto giocare, ha giocato bene e sono felice per lui, perché è un ragazzo che merita” continua Mancini.

Domani andranno in scena due sfide di altissima classifica: Napoli-Roma e Juventus-Fiorentina. “Ma cambierà poco, siamo solo alla sedicesima giornata… E comunque sono quelle le squadre che lotteranno per lo scudetto”.