Mancini: “Mercato Inter bloccato dal FPF”

Lasciatasi alle spalle la permanenza in Qatar durante la sosta natalizia, l’Inter è pronta a lasciarsi alle spalle la brutta chiusura d’anno che ha visto i nerazzurri perdere in casa con la Lazio. Domani ad attenderli c’è peraltro una trasferta non facile, sul campo del sorprendente Empoli di Giampaolo.

“Solitamente questo non è un periodo semplice e giocare a Empoli è sempre complicato – ha commentato in conferenza stampa Mancini – Loro stanno facendo molto bene. Sarà una partita dura per noi. Se sento pressione? Ci sono tante squadre vicino e la classifica cambia ogni settimana. L’importante è rimanere in alto, abbiamo meritato il primo posto e dobbiamo continuare così”.

Primo posto meritato, ma di Scudetto Mancini non vuole ancora parlarne… “Credo sia presto, il campionato è ancora lungo – ha detto ancora il tecnico dell’Inter – A volte gli errori possono esserci e dobbiamo migliorare ancora delle cose per restare in alto. Ad esempio dobbiamo sempre dare il massimo in ogni partita, perché tutti vogliono batterci. Quindi dobbiamo essere capaci di mantenere la concentrazione per tutti i novanta minuti”.

La conferenza stampa di Mancini è stata aperta dalla notizia del rinnovo di contratto per il portiere Samir Handanovic… “Quando c’è volontà comune non ci sono problemi, era quello che volevo – ha commentato in proposito il mister nerazzurro – Palacio e Nagatomo? Sono professionisti straordinari, dipendesse da me rinnoverei senza dubbio anche il loro contratto”.

Finora l’Inter ha visto cambiare tante formazioni… “Tutti hanno dato il massimo e se è questa la strada bene così – ha proseguito Mancini – Se poi dovesse esserci una squadra-base in grado di fare bene non ci sarebbero problemi. Voglio aggiungere un’altra cosa: la brutta stagione scorsa non è stata colpa dei singoli, ma di tutti. Qualche nome dei titolari contro l’Empoli? Handanovic, Miranda, Murillo, Medel e Ljajic”.

A Mancini viene poi chiesto un commento sulla sua squadra e sul come eventualmente migliorarla nel calciomercato partito ieri… “All’inizio pensavamo che tante squadre fossero più forti di noi – ha detto Mancini – I ragazzi hanno fatto tutti bene e io sono soddisfatto, ma se qualcuno invece vorrà andarsene sarebbe diverso. Per migliorare questa squadra ci vorrebbero soldi, ma con il Fair Play Finanziario non possiamo muoverci. Mi sembra difficile spendere tanti soldi per grandi giocatori. Se qualcuno ha chiesto la cessione? Nessuno, per il momento tutto resta così”.

Riguardo Brozovic, Mancini nega possa venir messo sul mercato… “Si sta inserendo alla grande – ha proseguito Mancini – Penso che se dovesse continuare così diventerebbe uno dei migliori in assoluto. Non vogliamo cederlo, nemmeno di fronte a una grande offerta. Dovrà lavorare, ma ha qualità incredibili”. Mancini commenta anche la disavventura occorsa al calciatore, sorpreso alla guida senza patente e con tasso alcolico superiore al consentito… “Le feste ci sono per tutti – ha detto – Ma non aveva un tasso di alcool alto. Non è successo nulla di particolare”.

Mancini ha poi commentato anche l’esonero di Rafa Benitez al Real Madrid, con la panchina affidata a Zinedine Zidane… “Dispiace sempre quando un collega viene esonerato – ha affermato il tecnico nerazzurro – Zinedine può diventare un grande allenatore”.