Mancini: “Ma siate onesti una volta! Ma che rosso è? In 11…”

Intervistato nel post partita Roberto Mancini. Queste le dichiarazioni del tecnico nerazzurro rilasciate a Premium Sport: “Nagatomo? ho solo detto che è stato espulso per un mezzo fallo, la prima era simulazione netta di Callejon. Magari avremmo perso il Napoli è una squadra forte”

GUARDANDO IL PRIMO FALLO DI NAGATOMO– “di cosa stiamo parlando? quello è un fallo da ammonizione? una volta un po’ di onestà. Se andate in televisione dovete dire la verità. Tu sei li per dire questo? è un fallo d’ammonizione? ma quale importanza. Stava nella loro metà campo. Ma quale regolamento. Fate più bella figura non potete andare a dire certe cose, io sono già teso post partita. Napoli-Inter, espelli un giocatore al 40 per un mezzo fallo. Il primo fallo non è da ammonizione. Quella è simulazione, Callejon ha simulato, sembra gli sia andato contro un trattore. Il gioco del calcio è questo, non ping-pong. Non puoi ammonire un giocatore per un fallo del genere. Parliamo della partita che è meglio”

REAZIONE“L’importante che la squadra stesse giocando. Il Napoli ci ha messo in difficoltà era una gara aperta, rovinata, l’Inter nella ripresa è stata straordinaria”

ARBITRI“Io sono del parere che non si possa buttar fuori un giocatore cosi. Sembra sia meglio buttar fuori un giocatore che andare con una bella donna. Sul secondo intervento Nagatomo deve fare attenzione. L’Inter non meritava di perdere”

MIGLIORE INTER? – “Se è stata in testa alla classifica fino a questo momento vuol dire che si è fatto bene, ora siamo secondi a un punto. Al di la della sconfitta è stata una bella partita. Pali? questo è il calcio, si vince si perde, si prendono i pali, Higuain e Reina straordinari”

GARA “Vieni a Napoli contro una delle migliori squadre del torneo, devi stare attento. Oggi è stato molto fortunato, ma non credo che l’Inter oggi avesse meritato di perdere. Il primo tempo, tranne i primi 15 minuti, il primo tempo è stato equilibrato”

ICARDI“L’Inter gioca bene, male, sia con che senza Icardi, come tutte le squadre”.