Mancini furibondo per l’atteggiamento “da fenomeni”: i nomi dei 5 imputati

Oggi, alla ripresa degli allenamenti, dopo un giorno di silenzio Roberto Mancini farà un discorsetto alla squadra, perché è chiaro che gli ultimi sprazzi di gara con l’Udinese l’abbiano fatto arrabbiare. Mancini non ha sopportato l’atteggiamento un po’ «da fenomeni» che hanno avuto alcuni suoi giocatori: hanno smesso di giocare, “giochicchiando”, quasi vincessero già 4-0.

In casi del genere, si sa, il gol-beffa arriva praticamente sempre. Uno degli indiziati forti è stato Hernanes (straordinario da 4 gare a questa parte), ma anche D’Ambrosio, Santon, Medel e Kovacic. Mancini già nella notte del Friuli aveva dato segnali di irritazione con la squadra, davanti ai microfoni ma anche nello spogliatoio. Come? Faccia buia e silenzio anche lì, per poi esternare tutta la propria rabbia nei vari contatti con i media. In pratica: li fa bollire nel proprio brodo.

FONTEfcinter1908.it