Mancini: “Da Podolski voglio di più”

Non è contento, Roberto Mancini, al termine della gara persa dalla sua Inter con laFiorentina. Il tecnico nerazzurro prova a trovare qualche alibi (“Dopo tante partite un po’ di stanchezza ci può stare”), ma bacchetta i suoi, a partire da Podolski: “Da lui mi aspetto di più – dice -. Sappiamo che può fare di più. Shaqiri? Quando è entrato ha cambiato la partita ma anche Kovacic è bravo”. Poi sul match: “Tante occasioni, si poteva pareggiare”.

“Sapevamo che la Fiorentina è una grandissima squadra – continua il Mancio -. Abbiamo avuto tante occasioni per pareggiare, ma la squadra ha fatto quello che doveva fare. Dopo tante partite un po’ di stanchezza ci può stare. L’occasione di Palacio? Quella è stata clamorosa, se avesse dato palla a Icardi forse avremmo fatto gol. Ma la squadra ha reagito bene, potevamo pareggiare tranquillamente. È andata così, dobbiamo essere contenti per la reazione che c’è stata, perché la Fiorentina è una grandissima squadra”.Mancini, di fretta al punto da fermarsi molto brevemente davanti ai microfoni, spiega ancora: “Il problema è stato quello di essere titubanti, dovevamo essere più sfacciati e speravamo di fare di più nel primo tempo in attacco, ma alla fine non potevamo fare molto. Icardi non parte per 40 milioni? Era più importante vincere stasera (ride, ndr)”.

Infine sugli obiettivi della stagione: “Non siamo in grado di scegliere gli obiettivi, cercheremo di provarci fino in fondo in entrambe le competizioni”.

FONTESport Mediaset