Mancini: “Balo? Spiace per i cori. Mercato, vedremo…”

“Stiamo tentando di cambiare e di giocare alti. I nostri tre-quattro errori oggi sono stati nel perdere la palla. Gli obiettivi rimangono quelli di inizio stagione, oggi abbiamo vinto in un campo non facile visto che il Chievo veniva da cinque risultati utili. Abbiamo vinto e sono felice, ma abbiamo tante cose da fare. Miglioriamo giorno dopo giorno, ma stasera spesso sbagliavamo nell’ultimo passaggio. Il terzo posto? Noi ci siamo, abbiamo perso due partite e gli altri non sono andati veloci. Avremo la chance di giocarci questa possibilità e cercheremo di prenderla”. Così Roberto Mancini ai microfoni di Mediaset Premium al termine del 2-0 ottenuto al Bentegodi.

Sugli schemi visti in campo e il mercato: “Manchiamo di giocatori esterni e questo è il modulo che ci dà più garanzie. Nagatomo e D’Ambrosio sono piccolini ma hanno altre qualità. A gennaio non sarà semplice trovare giocatori che possono fare la differenza, vedremo quello che potremo fare. Kovacic? È giovane e può fare qualsiasi ruolo, nel momento in cui maturerà fisicamente e sotto l’aspetto tattico potrà essere anche decisivo”. Chiusura sull’Europa League e i cori dei tifosi interisti contro Balotelli: “È un obiettivo e una strada per arrivare alla Champions. Non sarà semplice perché ci sono tante squadre forti. Contro il Celtic sarà una bellissima partita davanti a 60mila spettatori, non sarà semplice ma vincere la coppa è uno degli obiettivi. Balo? Ho detto che non lo sento da due anni, che gli voglio bene e che non ho avuto rapporti burrascosi con lui. Mi spiace che ci siano questi cori”.

FONTEfcinternews.it