Mancini bacchetta l’Inter: “Il palleggio non va, ma penso positivo”

Tre sconfitte in altrettante gare amichevoli non possono soddisfare il tecnico dell’Inter Roberto Mancini, nonostante lo stesso abbia spesso voluto schierare formazioni sperimentali. Per questo, intervenuto ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’ nella notte prima del rientro in Italia, il tecnico jesino ha voluto bacchettare un po’ i suoi.

“E’ un po’ andato perso il lavoro fatto a Brunico. – ha spiegato il Mancio – Per fortuna tra il 3 e il 7 ci torniamo… A un mese dal campionato non possiamo farci condizionare da quello che non va, anche se contro il Real abbiamo commesso troppi errori di palleggio che ci sono costati caro. Pensiamo comunque alle cose buone”.

La tournée asiatica ha dato comunque anche indicazioni positive: “Il bilancio è comunque buono, – ha detto il tecnico nerazzurro – al di là delle sconfitte che non fanno piacere. Ci sono stati tanti cambiamenti, conta trovare meccanismi e condizione. Facendo gli allenamenti giusti nei prossimi venti giorni, perché queste tournée sono stimolanti ma ti impediscono di lavorare come vorresti”.

“Dal match col Bayern a quello col Real la squadra è migliorata molto come gioco e personalità. – ha poi sottolineato – L’’ultimo è stato il risultato peggiore, ma ci può stare contro una squadra piena di fuoriclasse come il Real Madrid”.

Il tecnico jesino ha quindi voluto accogliere Jovetic, il cui acquisto è prossimo all’ufficialità: “Sono contento che arrivi. – ha ammesso Mancini – Anche perché là davanti siamo in pochi e lui ha caratteristiche diverse da Icardi e Palacio, sicuramente sarà molto utile”.

In attesa dell’ex viola, buone indicazioni sono arrivate dai nuovi arrivati e da Mateo Kovacic.Kondogbia ha bisogno di allenarsi bene, anche per conoscere meglio i compagni. – ha spiegato Mancini – Pure Montoya deve lavorare parecchio, è abituato a un altro tipo di calcio. Murillo è quello che per ora si è inserito meglio, ma anche lui può solo migliorare. Kovacic regista? Sono soddisfatto della sua prestazione contro il Real, ma Mateo aveva fatto bene anche contro Bayern e Milan. Nel primo tempo la squadra mi è piaciuta moltissimo”.

Arrivata questa mattina a Malpensa, l’Inter avrà ora 3 giornate di riposo. Poi domenica a Istanbul ci sarà l’amichevole contro il Galatasaray, successivamente il richiamo di preparazione a Riscone, e l’8 a Parma arriverà l’’Athletic Bilbao. Nei prossimi giorni si aggregheranno alla squadra anche il difensore Miranda (atteso il 31 ad Appiano) e Medel (che sarà il 3 agosto a Riscone).