Manaj: “Su di me rigore tutta la vita”

Giovane e con tanta personalità, Rey Manaj torna sull'episodio che ha fatto discutere tutti: "Era fallo di Zukanovic e rigore tutta la vita".

L’Inter si coccola e dosa con cura e parsimonia un gioiello in casa sua. Stiamo parlando di Rey Manaj, giovane attaccante classe 1997. Così come contro l’Atalanta nella prima giornata, anche ieri Roberto Mancini lo ha lanciato nella mischia a gara in corso.

Dalle parti di Appiano Gentile il giovane albanese sta sorprendendo tutti, per classe, qualità e impegno. Un po’ l’opposto di quello che sta accadendo a Adem Lajijc. Proprio il serbo, è stato scavalto dall’albanese nelle gerarchie di Mancini.

Rey Manaj ha smosso l’attacco nerazzurro contro la Sampdoria ed è stato anche protagonista dell’episodio più controverso di giornata: un contatto ripetuto in area con Zukanovic, che in effetti sembrava falloso.

Come riporta ‘Tuttosport’, l’albanese ha commentato a fine gara così l’episodio: “Era rigore tutta la vita. Non l’ho trattenuto, io proteggevo la palla e quando stavo per scaricarla, lui mi ha fatto fallo in scivolata”.

Sulla sua evoluzione ha invece detto: “So di avere davanti a me giocatori bravi e con molta più esperienza, ma mi alleno duramente per farmi trovare pronto. Ieri Mancini mi ha detto di giocare dietro Icardi, e così ho fatto”.