La maledizione del numero 3

MazzarriL’Inter e la maledizione: del numero 3. Svanirà nel finale di stagione? Inter-Napoli, sabato sera, è l’occasione giusta per rimettere a posto le cose di una stagione in cui misurarsi con troppi errori e molte cose buone, e capire -finalmente- se la squadra sarà capace di vincere tre partite consecutive. Non è mai riuscita a farlo, in cinque occasioni, quasi fosse una dannazione o un muro impossibile da scalare: il limite, se vogliamo, di questa stagione nerazzurra. Rivediamo cosa è accaduto. Comincia il campionato, l’Inter vince con Genoa e Catania e alla terza c’è la Juventus: 1-1 a San Siro. Ci può stare, visto l’avversario. Subito dopo, vittorie con Sassuolo e Fiorentina, e l’inopinato 1-1 a Trieste con il Cagliari, la prima della tante occasioni gettate al vento. Quindi l’Inter batte Udinese e Livorno, va a Bologna dove l’1-1 è il rammarico di una vittoria svanita. Nel girone di ritorno, vittoria ancora con Sassuolo e Fiorentina e l’1-1 casalingo con il Cagliari. Per finire, l’Inter vince con Verona e Torino e in casa con l’Atalanta (1-2) c’è la traversa di Jonathan al 90′ e il gol atalantino al 93′. Cinque le occasioni, cinque le delusioni. Ora alla sesta, ecco il Napoli dopo i successi con Sampdoria e Parma. La più difficile?

Fonte: Sport Mediaset