Lo scambio Vucinic-Guarin fu architettato da Fassone, Branca ed Ausilio contrari all’operazione

Lo scambio programmato e poi saltato con la Juventus tra Fredy Guarin e Mirko Vucinic non provocò solo una spaccatura tra i tifosi dell’Inter ma anche all’interno della società nerazzurra. Ad architettare il tutto ed a contattare la Juve per procedere fu il direttore generale dei meneghini Marco Fassone, i suoi due collaboratori Marco Branca e Piero Ausilio, rispettivamente direttore dell’area tecnica e direttore sportivo, avevano si contatto i piemontesi e l’attaccante montenegrino sotto l’input di WalterMazzarri ma mai avrebbero pensato di scambiarlo col colombiano e per di più alla pari. A confermare il tutto fu l’abbandono del tavolo delle trattative di Branca dopo solo mezz’ora dall’inizio del colloquio con i pari ruolo juventini Marotta e Paratici, gli stessi hanno più volte sottolineato che il loro referente nella circostanza era il DG ex Napoli.

Fonte: europacalcio.it