Ljajic si candida: ”Mi sento davvero molto bene, spero che anche all’Inter abbiano visto! L’importante è che…”

“Sto molto bene, fisicamente sto benissimo. Contro l’Albania è stata una vittoria importante per noi, perché era una serata speciale e piena di significati. Sono felice per me e per il mio Paese, ci tenevo parecchio”. Lo dice Adem Ljajic alla Gazzetta dello Sport, dopo il gol e l’assist con la sua Serbia.

E’ anche un bel messaggio per l’Inter… per il campionato e la stagione milanese. 
“Sì, spero abbiano guardato, che abbiano visto che cosa ho fatto. Se ripenso alla mia partita sì, sono contento di come ho giocato, ma ancor di più di quel che abbiamo fatto insieme, come squadra”.

Nell’Inter, se Icardi è il punto fermo, vicino a lui, dietro di lui siete tanti a giocarvi un posto. Lei in che posto si sente di poter dare il meglio? 
“Io in Nazionale gioco in quel ruolo, dietro l’attaccante. Nell’Inter in quel ruolo siamo tanti e siamo tutti forti. Io spero di trovare più spazio, certo, perché posso fare meglio di così. E perché giocando si migliora”.

E’ una candidatura? Dopo la sosta si gioca Inter-Juve. 
“Sicuramente. Anche se alla fine l’unica cosa che conta è che l’Inter vinca. Che la squadra faccia sempre buoni risultati”.

Che cosa si aspetta da questa stagione a Milano? 
“Dobbiamo giocare e preparare una partita alla volta poi si vedrà, la stagione è lunga. Senza dubbio, Roma, Juventus, Napoli e Fiorentina sono davvero forti. Ma anche noi lo siamo e miglioriamo ogni volta”.