Ljajic “posticipa” Lavezzi? L’Inter ora vuol prenderlo a giugno

Lavori in corso, per gennaio ma anche per giugno. Perché nei piani di Erick Thohir e della sua Inter c’è già una programmazione a lungo termine per la prossima stagione, la caccia agli affari a parametro zero è sempre vigile.

Non a caso, il ds nerazzurro Piero Ausilio si sta mantenendo in contatto con gli agenti di Ezequiel Lavezzi come idea per la prossima estate, quando il suo contratto col Paris Saint-Germain – se non rinnovato – sarà scaduto. Un caso? No, perché da tempo Lavezzi è nel mirino nerazzurro e sembrava potesse esserlo anche in questo mese di gennaio. Tanto che l’Inter lo ha trattato, salvo poi assistere all’esplosione di Ljajic che ha placato qualunque istinto legato ad ali offensive importanti per il mercato di riparazione.

Quasi lo stesso è accaduto alla Juventus che aveva messo già le mani sul Pocho: il passaggio al 3-5-2 e la conseguente esplosione della squadra hanno chiuso le porte a un esterno come Lavezzi, quantomeno per subito visto che non avrebbe potuto giocare in Champions League ed avrebbe aperto un caso delicato da subito.
Per questo, l’Inter agli agenti di Lavezzi ha chiesto di essere informata su ogni movimento e di valutare un nuovo incontro per studiare una base d’accordo per giugno prossimo. Non sarà facile: la concorrenza è tanta e spietata, dall’Inghilterra all’Italia. Ma il Pocho valuterà tutto.

Le sue richieste sono altissime: 3 anni di contratto a più di 4 milioni, fino a 4,5 complessivi. Da parte propria, l’Inter sarebbe pronta anche a superare i 3,5 milioni con bonus per un biennale con opzione per il terzo anno, ma il Pocho ha pretese importanti qualora andasse davvero via a parametro zero, diventando gratis il suo cartellino. Potrebbe non bastare il piano dell’Inter, visti anche gli altri club interessati.

Sarà una lunga asta. Ma l’Inter resta su Lavezzi per giugno. Sarà la volta buona? Sicuramente, non sarà facile. Anche perché non va escluso che qualcuno non ritenti per gennaio…