Ljajic o Telles, ne resterà soltanto uno: Inter davanti a un bivio

La sconfitta contro il Napoli ha paradossalmente rinforzato psicologicamente l’Inter che, nonostante l’inferiorità numerica, ha saputo imporre il proprio gioco agli avversari nella ripresa che ha eletto i nerazzurri a squadra che potrà competere per il titolo.

La rete messa a segno contro i partenopei è stata di Adem Ljajic, che con le ultime sfavillanti prestazioni si è preso una maglia da titolare: l’inizio titubante sembra essere ormai soltanto un ricordo, e il serbo è diventato una delle prime scelte di Roberto Mancini.

L’ex Fiorentina è però un ‘precario’, visto che è arrivato in prestito con diritto di riscatto dalla Roma: Le possibilità che questo possa essere esercitato sono molte di più ora, anche in virtù del fatto che il ds giallorosso Walter Sabatini potrebbe anche concedere uno sconto al collega Ausilio.

Nella stessa situazione si trova Alex Telles, terzino brasiliano di proprietà (per ora) del Galatasaray: sul suo conto erano state espresse in precedenza alcune perplessità per la fase difensiva (nulla da dire invece su quella offensiva), ma l’ottima prestazione del ‘San Paolo’ che lo ha visto annullare Callejon lo ha praticamente rivalutato.

Parliamo quindi di due ottimi giocatori, per i quali però l’Inter dovrà sborsare una cifra totale di 17/18 milioni di euro: secondo ‘La Gazzetta dello Sport’ però, il sacrificio economico potrebbe esser fatto per solo uno dei due, a causa delle restrizioni imposta dal Fair Play finanziario che ovviamente non permette esborsi extra.

La soluzione per accogliere entrambi starebbe ovviamente nel mercato in uscita: in particolare l’ago della bilancia sembra essere Juan Jesus, difensore che tanto piace alla Roma e che a gennaio potrebbe proprio partire in direzione della capitale.

Attualmente ha perso il posto di titolare, e Garcia lo accoglierebbe ben volentieri: cedendolo ai giallorossi, l’Inter sistemerebbe la questione Ljajic in maniera più che conveniente