L’Inter vuole italianizzarsi: 100 milioni per Verratti e altri azzurri

Negli ultimi anni l’Inter si è contraddistinta per essere la squadra più internazionale del calcio italiano. Tanti, forse troppi, gli stranieri che di anno in anno sono passati per la via di Appiano Gentile. Forse è il momento di cambiare. O almeno questa è l’intenzione della società nerazzurra.

Come riporta ‘Tuttosport‘, Suning ha stanziato la somma di 100 milioni di euro per rinforzare ulteriormente la squadra che parlerà necessariamente più italiano rispetto a prima. L’obiettivo numero uno è Marco Verratti, per il quale la holding cinese è intenzionata a compiere importanti sacrifici. In questo senso non spaventa tanto il lato economico, quanto le possibilità di convincere giocatore e PSG ad intavolare una trattativa.

Per l’attacco i nomi più quotati sono quelli di Domenico Berardi e Federico Bernardeschi. Se all’inizio della stagione in pole c’era il giocatore del Sassuolo, adesso le gerarchie sembrano essersi ribaltate. Complici sia il lungo infortunio del neroverde che l’esplosione dell’ala della Fiorentina.

Infine la difesa. Circolano con sempre più insistenza Francesco Acerbi, Matteo Darmian e Domenico Criscito. Il centrale del Sassuolo è economicamente il più accessibile, ma gli altri due smaniano per ritornare in Serie A. La rivoluzione italiana dell’Inter prende sempre più forma.

FONTEgoal.com