L’Inter vola in pole per Cerci: Thohir offre 15 milioni, ma al Torino non bastano

CerciCerci mi piace, sì“, erano state le parole di un Thohir in vena di rivelazioni sul calciomercato – ancora stagnante – della sua Inter. Dichiarazione d’intenti seguita evidentemente ad un confronto sul tema con il confermatissimo Walter Mazzarri, che voleva l’Henry di Valmontone fin dai tempi di Napoli.

Ed alle parole – svela ‘La Stampa‘ – il nuovo proprietario dell’Inter ha fatto seguire i fatti: il club nerazzurro ha infatti recapitato un’offerta robusta al Torino per Cerci, 15 milioni (e contratto quadriennale da 2 milioni netti al giocatore). Si tratta della prima proposta che si avvicina di fatto a quanto chiede Cairo per il suo gioiello, ovvero 20 milioni.

Il club granata per il momento ha risposto no, ma se l’Inter facesse un ulteriore piccolo sforzo, spingendosi fino a 18 milioni, ecco che l’affare potrebbe chiudersi. Magari arrivando a quella valutazione complessiva tramite l’inserimento di contropartite tecniche: l’operazione Benassi appena conclusa dimostra che l’asse tra i due club è ben oliato, ed il nome di Ruben Botta potrebbe essere quello giusto per far quadrare il cerchio.

Per il Torino si tratterebbe di una grande plusvalenza, l’ennesima delle ultime sessioni di calciomercato dopo le operazioni Ogbonna Immobile, visto che Cerci è costato complessivamente meno di 7 milioni. Quello che sembra potersi dire al momento è che Roma Milan, che erano da tempo sulle tracce dell’esterno della Nazionale, sono state lasciate indietro dal blitz di Thohir. Almeno fino al prossimo rlancio…

Fonte: goal.com