L’Inter sta per blindare Icardi? Rinnovo vicino, ma se poi arrivano…

E’ sempre calciomercato. Proprio vero, soprattutto in casa Inter. Dove un acquisto c’è stato in extremis, in queste ore: dopo una settimana di allenamenti con notevole professionalità, Felipe ha firmato il suo contratto con il club nerazzurro come promesso da Piero Ausilio in caso di passaggio del turno in Europa League. Accordo fino a giugno senza clausole di rinnovo. Rinnovo, già, l’altra parola di grande moda negli uffici di Corso Vittorio Emanuele, dove Ausilio ha studiato insieme al presidente Erick Thohir la strategia per trovare l’accordo con Mauro Icardi sul suo nuovo contratto.

Anche Thohir si è reso conto che Maurito merita un guadagno superiore; in più, l’arrivo imminente di un importantissimo sponsor asiatico di cui Icardi sarà testimonial è l’ennesimo segnale di quanto sia determinante trattare bene con lui anche l’aspetto dei diritti d’immagine. Per questo, dalla prossima settimana sarà a Milano Abian Morano, agente dell’argentino, direttamente dalle Canarie. Per lunedì in sede è previsto il faccia a faccia con Ausilio, in cui l’Inter – come preannunciato – alzerà la proposta per rinnovare: cifra tra i 2,5 e i 2,8 milioni di euro con bonus legati al rendimento del ragazzo e agli obiettivi di squadra, Icardi passerebbe nell’Olimpo dei cinque più pagati in nerazzurro come parte fissa di stipendio.

In più, nel faccia a faccia con l’entourage di Maurito si cercherà l’accordo totale anche sui diritti d’immagine: l’idea del 50% alla società e 50% a Icardi rimane in piedi, anche se l’Inter li vorrebbe completamente così da tenerne la gestione. Ma c’è grande ottimismo per accordarsi anche su questo punto entro un mese e poter definire tutto. Da parte degli agenti di Icardi, però, c’è chiarezza su un discorso: rinnovare non significa blindare Mauro. Significa valorizzarlo, riconoscergli i suoi meriti e avere un rapporto reciproco di massima soddisfazione. Se però in estate dovesse arrivare un’offerta importantissima, non va esclusa la cessione.

Perché l’Inter non avrà la Champions e avrà bisogno di cedere, preferibilmente non pezzi grossi; ma il mercato attorno a Icardi è decisamente vivo, dalla Spagna come dall’Inghilterra. In tanti si stanno informando, sono partite le telefonate e i corteggiamenti al capocannoniere della Serie A.

Con il rinnovo, l’Inter si potrà sentire più tranquilla sulle richieste economiche: a meno di 30 milioni non ci si siede al tavolo per la cessione dell’ex Barça, ma servirà una proposta davvero convincente per portar via Icardi da Milano. Inutile negare che al giocatore piacerebbe la prospettiva di un assoluto top club o di giocare la Champions; ma qualora dovesse restare in nerazzurro, con questo riconoscimento in arrivo, sarebbe tutto molto più tranquillo. Intanto, è tornato ad esultare. Ora è in arrivo il rinnovo, passo dopo passo. Meglio Icardi che mai…

FONTEgoal.com