Leonardo: “La squalifica? Motivi politici. Ho parlato con Moratti”

Alla presentazione del nuovo palinsesto di ‘Sky’ è intervenuto, ai microfoni di ‘Sky Sport24′, l’ex dirigente del PSG, nonché allenatore di Milan e Inter, Leonardo: “Sono appena tornato a Milano dopo due anni in Francia, e forse avevo bisogno di questo abbraccio: ho vissuto qui quattordici anni, è stato un bel momento. I rapporti col PSG? Sono ottimi, tanto che il patron era presente al mio matrimonio. Lì c’è un progetto unico in Europa, e a me dispiace molto: siamo entrati un po’ nella sfera politica, e per questo a me è arrivata una squalifica veramente ingiusta. Io non sono un uomo di politica. Era impossibile lavorare come responsabile principale di un progetto se non potevo fare nulla per questa squalifica”.

INTER – “Non ho mai parlato con Thohir; con Moratti sì, so quello che pensa e sono convinto che stia cercando il meglio per l’Inter. E’ difficile pensare ai nerazzurri senza di lui, ma ha la possibilità di fare il meglio, con calma. La società e Mazzarri hanno dato idee chiare a questa stagione: c’è un progetto che può rendere competitiva l’Inter, e la tifo assolutamente”.

Fonte: calciomercato.it