Lennon e Sturridge: nomi caldi per i nerazzurri

L’Inter, sempre alla ricerca di un esterno offensivo, ha messo gli occhi sull’inglese del Tottenham, il 25enne Aaron Lennon, che potrebbe arrivare a Milano sulla base di uno scambio con Julio Cesar. Altro nome caldo è l’emergente Daniel Sturridge del Chelsea. Ancora viva la pista Theo Walcott dell’Arsenal, nonostante i 25 milioni e mezzo di euro richiesti dagli inglesi. Nella lista Europa League dentro Maicon, fuori Pazzini e Julio Cesar.
A 16 giorni dalla fine del sessione estiva del calcio mercato, l’Inter di Stramaccioni è ancora in fase embrionale. Sfumato Lucas, Marco Branca e Pietro Ausilio sono alla ricerca spasmodica di un giocatore simile per caratteristiche tecniche. Lo sguardo in questo momento è soprattutto rivolto a Londra sponda Tottenham, e l’obiettivo è il 25enne Aaron Lennon. La trattativa poggia su delle buone basi, infatti, il club di Joe Lewis (il proprietario del Tottenham), è alla ricerca di un portiere di caratura internazionale e proprio Julio Cesar fa al caso della squadra guidata da André Villas-Boas, il portierone brasiliano messo fuori rosa dal Presidente Massimo Moratti. Rumor della stampa britannica riportano sempre più intensi contatti tra i vertici dirigenziali nerazzurri e Daniel Levy presidente degli Spurs.

Aaron Lennon non è in cima ai pensieri di Villas-Boas che non ne farebbe un dramma se venisse ceduto, il Tottenham dopo aver perso le speranze di arrivare a Hugo Lloris del Lione, punta adesso tutto sull’estremo difensore nerazzurro.
L’affare è in piena evoluzione e i margini per la sua definizione sono ampi, c’è, però, da smussare qualche angolo. Il centrocampista Rafael Van der Vaart è un pallino di Andrea Stramaccioni che vorrebbe fargli calcare a tutti i costi l’erba della Pinetina. Ma se per l’eventuale partenza di Lennon, l’ex tecnico del Chelsea non farebbe alcun problema, diverso è il discorso per il trequartista olandese che è il motore del gioco del Tottenham.
Nello scambio Julio Cesar-Lennon, Marco Branca e Pietro Ausilio vorrebbero farci entrare anche il centrocampista della nazionale olandese senza l’esborso di ulteriori somme eccessivamente onerose. Il problema non è neanche economico, invero, l’ostacolo più grosso è che per Villas-Boas, Van der Vaart è incedibile.
Nel frattempo i dirigenti meneghini non restano immobili, una new entry è Daniel Sturridge, 23 anni, ala d’attacco del Chelsea, dotato di grande tecnica sopraffina, in grado di giocare d’esterno destro in un tridente offensivo benché sia un mancino naturale. Molto veloce e abile nel dribbling è capace di un buon tiro e di una grande velocità anche palla al piede.

Resta viva la trattativa per il 23enne Theo Walcott dell’Arsenal, altro alter ego di Lucas, ma la richiesta di 20 milioni di sterline, al cambio 25 milioni e mezzo di euro, ha spaventato l’Inter che in attesa di un ribasso sta sondando, per l’appunto, altre piste.
Insomma molte sono le frecce all’arco del club di Corso Vittorio Emanuele, però i tifosi nerazzurri, che hanno ormai capito che debbono dimenticarsi di un top player da 20 milioni di euro, cominciano a spazientirsi e sperano di non dover attendere il 31 di agosto per sapere quale sarà il volto della squadra guidata da Andrea Stramaccioni.
Intanto il tecnico meneghino ha diramato la lista Europa League, che può significare tanto sulle strategie di mercato del club interista. Maicon dentro a sorpresa nonostante il corteggiamento insistente di Manchester City, Chelsea e Real Madrid, fuori Pazzini e Julio Cesar.

Fonte: liberoreporter.eu