Le incognite del post panettone

Lo scorso anno ci era toccato incontrare il 6 Gennaio una Befana che più Befana non si può: la Juventus. Detto fra noi, ce l’eravamo cavata abbastanza bene, portando a casa un pareggio dal Comunale di Torino.

Quello che il Calendario ci ha riservato quest’anno al rientro dalle feste è invece l’Empoli. Squadra che pur non avendo le sembianze di una Befana come la rivale anzidetta, possiamo senz’altro affermare che più di una volta in passato ci ha portato delle sorprese poco gradite, regalandoci del carbone quando ci aspettavamo di trovare i dolci .

Ricordiamo intanto che fu proprio l’Inter a tenere a Battesimo l’Empoli al suo debutto in serie A, nell’ormai lontano 1986. E subito in quell’occasione la squadra toscana ci rifilò un’amara sconfitta alla prima di campionato, battendoci per 1-0 .

Ci ha poi tolto una non trascurabile soddisfazione fermandoci sull’ 1-1 nel Febbraio ’98, impedendoci di conquistare il titolo d’inverno. A dire il vero stavamo addirittura perdendo, e solo una incredibile prodezza di Recoba nei minuti finali ci evitò la disfatta.

Un’altra sconfitta sul terreno di Empoli la troviamo nel 2006, sempre per 1-0. Fu ancora una prodezza allo scadere a determinarla, ma questa volta nella porta sbagliata. Il mitico pallonetto di Materazzi, che scavalcò un incredulo Julio Cesar, per poi rimanere nella storia come uno degli autogol più belli di sempre.

Non possiamo a questo punto non notare una curiosità. Abbiamo pero nel 1986, nel 2006, e ora siamo entrati nell’anno…..2016!  Come se non bastasse si gioca alle 6.

A quanto pare tutto è contro di noi.

Allora cambiamo musica, scacciamo le superstizioni e ricordiamoci che a parte questi incidenti di percorso con l’Empoli abbiamo quasi sempre vinto, anche a casa loro.

Il nostro primo successo fu nel Settembre ’98, per 2-1, con la rete decisiva marcata da Vendola, attaccante arrivato come grande promessa ma poi rivelatosi meteora.

Molto spettacolare quello del Novembre 2002, con un 4-3 fatto di sorprese e ribaltamenti di fronte. Di Crespo, Zanetti, Recoba e Adani le reti nerazzurre, mentre tra i marcatori avversari troviamo quel Di Natale che avremmo conosciuto meglio negli anni a venire.

L’ultima vittoria su questo campo è invece del 2007, ed è marcata Ibrahimovic, con due gol che definirono il 2-0 .

Un altro 4-3 lo ritroviamo all’ultima giornata della scorsa stagione, giocando sul nostro campo. Uno show del nostro Icardi, autore di una doppietta, intervallato da qualche pesante distrazione da parte nostra.

Questa sera, a parte le statistiche sopra citate, ci troviamo quella del rientro dalla feste, e la speranza di aver smaltito il famoso Panettone che può fare la differenza. Un Panettone dolce-amaro, essendo andati in vacanza da primi in classifica , ma concludendo con una brutta sconfitta nei confronti della Lazio.

Siamo ancora primi, ma per rimanerci stasera dobbiamo vincere. Buon anno a tutti.