Le idee ci sono, ma bisogna vendere

L’Inter vuole cambiare, è costretta a vendere per poter reinvestire sul mercato, ma si ritrova a combattere contro la volontà dei propri giocatori: è questo il caso di Julio Cesar, portiere 33enne a cui è stato più volte chiesto di “abbandonare la nave” per lasciare il proprio posto a qualcuno di più giovane e affamato (leggi Samir Handanovic dell’Udinese, di anni 28). Ma la volontà di uno degli eroi del Triplete è quella di rimanere. L’Inter ha provato a forzare la mano, cercando di chiudere al più presto con l’Udinese per Handanovic, ma la richiesta dei friulani (la metà di Coutinho), è stata rimandata al mittente, questa volta direttamente da mister Andrea Stramaccioni, che vede di buon occhio il fantasista.

MAICON OUT, DEBUCHY IN – Come sbloccare la situazione? Il numero uno nella lista dei partenti si chiama Maicon: potrebbe essere lui la chiave per sbloccare il mercato nerazzurro: al posto del 30enne  brasiliano è già stato individuato il francese Mathieu Debuchy, classe 1985 del Lille, che si è messo in mostra nell’ultimo europeo. Peccato che le trattative con Real Madrid e Psg (si tratta su una base di 8-10 milioni di euro) siano ancora bloccate.

PSG, LO VUOI PAZZINI? – Scorrendo la lista, ecco spuntare il nome di Giampaolo Pazzini: 27 anni, è stato uno dei giocatori più negativi della scorsa stagione, sia per risultati che per atteggiamento, spesso remissivo. Anche qui c’è il nome del Paris Saint Germain, oltre a quello della Fiorentina, sua ex mai dimenticata. Anche qui però, i discorsi stanno ancora a zero. I nerazzurri intanto coltivano un paio di strade tra quelle che portano ad Afellay del Barcellona, 25 anni, e a Gaston Ramirez del Bologna, 21 anni.

E FORLAN NON VA IN BRASILE?
– L’uruguaiano Diego Forlan, 33 anni, è il primo che i nerazzurri vorrebbero veder partire: il Brasile è bendisposto, Atletico Mineiro e Internacional di Porto Alegre in primis. Per sostituirlo non ci sarebbero problemi: il “Papu” Gomez del Catania già scalpita per poter dare un’opzione in più là davanti.

Insomma, Inter sappiamo che hai tante idee per rilanciarti in Italia e in Europa: resta il fatto che ti devi liberare di alcuni dei giocatori che ti stanno costando di più. Altrimenti, niente rinnovamento.

Fonte: Eurosport