Lavezzi-Inter, a Doha l’incontro ravvicinato Mancini tenta il colpo

Lavezzi, sempre lui. L’argentino era e resta un pallino di mercato dell‘Inter. La pista è sempre difficile ma i dirigenti nerazzurri non lasceranno nulla di intentato, vista anche la possibilità di avvicinare il Pocho, che comunque lascerà il Psg a giugno, in occasione dell’amichevole di mercoledì a Doha proprio contro la squadra di Blanc. E in questa operazione potrebbe pesare anche l’eventuale opera di convincimento di Mancini.

Il sogno Lavezzi è più vivo che mai. Nel corso degli ultimi anni l’Inter non ha mai mollato la presa e anche nella sessione di mercato invernale che scatterà tra qualche giorno i dirigenti nerazzurri tenteranno il colpo. Dal canto suo l’attaccante argentino non ha mai nascosto la sua volontà di fare ritorno in Italia ma la sua intenzione è quella di rispettare fino alla scadenza – giugno 2016 – il contratto con il Psg e poi dire addio a Parigi e alla Ligue 1. Difficile dunque che Lavezzi si muova dalla Francia già a gennaio, anche perché il club dell’emiro non ha alcuna necessità di svendere il giocatore, che comunque guadagna 4,5 milioni netti a stagione. In questo contesto sarà anche importante il ruolo diMancini, bravissimo nell’opera di convincimento. Su Lavezzi c’è anche la Juve, che però è disposta ad aspettarlo fino all’estate, quando appunto potrà lasciare il Psg a parametro zero, e in Inghilterra Arsenal e Tottenham. A Doha un altro argomento caldo per l’Inter: Van der Wiel, anche lui in scadenza con il Psg il 30 giugno 2016. Il club parigino avrebbe fissato il prezzo per il terzino destro olandese: 4 milioni di euro.