Lavezzi chiede la cessione, l’Inter accelera: può arrivare subito! Thohir vuole accontentare Mancini

A gennaio o a giugno, poco cambia. Oppure no? L’epilogo sembra già scritto: Ezequiel Lavezzi sarà un giocatore dell’Inter. Che il Pocho, assieme a Cerci, fosse il primo nome sulla lista di gradimento di Roberto Mancini non è un segreto. L’affare era dato per fatto in vista del mercato estivo ma, in queste ore, lavorando all’arrivo per giugno, l’Inter ha scoperto che il trasferimento è giù possibile per subito. Un po’ come – a parti invertite, successe con Thiago Motta.

L’ACCELERATA – La conferma arriva dalla Gazzetta dello Sport, che continua a percorrere la strada di Pocho in nerazzurro nell’immediato. ”Lavezzi ha definitivamente rotto con la società, sia perché le trattative di un già difficile rinnovo sono definitivamente saltate e sia perché il club parigino gli ha fatto capire che vuole rinnovare il parco-giocatori. Così — in attesa di novità, sostanzialmente buone, su Podolski — ecco che l’Inter tenta la fiammata per gennaio. Domanda: quante possibilità ci sono? Ci sono: l’Inter sa di poter avere in mano l’argentino ex Napoli per la stagione che verrà, ma dopo aver visto svanire Cerci c’è che Mancini ha deciso di tentare la zampata del tutto-per-tutto”.

MOSSA THOHIR – A quanto risulta, infatti, il prezzo del cartellino sarebbe crollato e oggi l’argentino costerebbe non più di 10 milioni di euro. Un prezzo comunque alto per le casse del club nerazzurro, che però potrebbe agire in contropiede: paradossalmente, potrebbe essere più facile fare mercato ora che a giugno, con l’incubo delle sanzioni Uefa. E così non è da escludere un colpo di coda di Erick Thohir, intenzionato ad accontentare il suo allenatore. ”Attenzione a due aspetti – puntualizza la rosea -: a) nella trattativa che potrebbe accelerare proprio in Marocco, l’Inter potrebbe ragionare su un prestito anche con obbligo di riscatto a giugno, riscatto che dovrebbe però vedere cessioni in vista (almeno due già a gennaio) e la Champions come sfogo finale; b) come successe un anno fa, ecco che potrebbe intervenire Thohir, che fra Hernanes e D’Ambrosio nel gennaio 2014 spese 17 milioni e mezzo”. Insomma, Lavezzi-Inter è un matrimonio che s’ha da fare.

FONTEfcinternews.it